FOLLOW US

SEARCH SITE BY TYPING (ESC TO CLOSE)

+39 338 879 6888en
itde

Skip to Content

Il Parmigiano-Reggiano DOP è uno dei formaggi più antichi conosciuti al mondo, il fiore all’occhiello del Made in Italy alimentare.

Lo si produce oggi come nove secoli fa: con gli stessi ingredienti (latte, sale, caglio), la stessa cura e passione e negli stessi luoghi di origine, secondo un rigido protocollo.

Il legame tra il Parmigiano-Reggiano e la sua zona d’origine è imprescindibile.

Molti pensano, erroneamente, che il Parmigiano-Reggiano venga prodotto soltanto nella zona di Parma, mentre un rigido protocollo stabilisce che la produzione del latte e la trasformazione in formaggio può avvenire nelle province di:

  • Parma
  • Reggio Emilia
  • Modena
  • Bologna (alla sinistra del fiume Reno)
  • Mantova (alla destra del fiume Po)

E’ in queste zone che si trovano le aziende agricole che producono il latte e i caseifici che lo trasformano ogni giorno in formaggio, facendolo stagionare per un minimo di 12 mesi. E’ molto interessante visitare un caseificio e seguire le tradizionali tecniche di lavorazione del Parmigiano Reggiano terminando la visita con un percorso di degustazione.

Volete sapere chi ha prodotto il vostro Parmigiano?

Basta scrivere qui il numero di matricola, posto sul marchio che trovate sulla crosta, per risalire al caseificio che l’ha prodotto.

Forse non tutti sanno che...

  • Per ogni forma di grana sono necessari 600 litri di latte!
  • Le mucche che producono il latte per il Parmigiano-Reggiano possono nutrirsi solo dei fieni della zona di origine e non possono mangiare foraggi fermentati!
  • Per regolamento, il prodotto si può chiamare Parmigiano-Reggiano solo al compimento del dodicesimo mese!

Back To TopBack To Top