FOLLOW US

SEARCH SITE BY TYPING (ESC TO CLOSE)

+39 338 879 6888en
itde

Skip to Content

Ferrara è stata un importante centro medioevale e una delle corti più sfarzose del Rinascimento. La storia della città è legata ai Duchi d’Este (o Estensi), una delle famiglie regnanti europee più longeve, che l’hanno governata dal 1264 al 1598.

Grazie a loro, Ferrara divenne uno dei centri culturali più vivi del Quattrocento, punto di riferimento per artisti, poeti e cantori. La sua trasformazione da centro rurale in un capolavoro del Rinascimento, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità nel 1995, fu dovuta soprattutto al marchese Leonello, che si circondò di artisti, letterati e musicisti creando, a corte, un raffinato circolo di intellettuali.

Questa città diede i natali al drammaturgo Giovanni Battista Guarini; in questa città mori l’umanista Guarino Veronese; qui si laureò in diritto canonico Niccolò Copernico e qui cominciarono le sue intuizioni. E’ una città di poeti come Ariosto e Tasso, di architetti come Leon Battista Alberti e Rossetti. E’ stata anche la città che ha ispirato la “pittura metafisica” di De Chirico, Savinio, Carrà e del giovane De Pisis. Ferrara ha visto crescere e maturare il regista Antonioni e il romanziere Bassani.

Ecco perché Ferrara è una tappa imperdibile per gli amanti dell’arte e della cultura in generale. Ovunque, passeggiando per il centro storico, si respira la forza del passato e della tradizione.

Assolutamente da visitare il Castello D’Este, simbolo cittadino e attrazione principale. Costruito a scopo difensivo, ma poi trasformato anche in residenza nobiliare: nella parte alta del palazzo alloggiavano gli Este, mentre i piani bassi avevano una funzione difensiva.

Visitare il Castello è come compiere un viaggio nella vita quotidiana della famiglia d’Este.

Poco distante dal Castello troviamo il Duomo dedicato a San Giorgio, il più importante luogo religioso di Ferrara.

Altro splendido e particolare edificio è Palazzo dei Diamanti: 8500 blocchi di marmo bianco striati di rosa formano la sua struttura esterna, una composizione magnifica che regala insolite prospettive ed effetti di luce. All’interno, un bel cortile rinascimentale con chiostro e pozzo. Il Palazzo ospita importanti mostre temporanee.

Altro importante edificio è il Palazzo Schifanoia, costruito proprio con l’intento di creare “un luogo di ozio per schivar la noia”: splendido il Salone Ducale decorato con un meraviglioso ciclo di affreschi e denominato il Salone dei Mesi.

Come non citare Corso Ercole D’Este che, secondo l’Unesco, è una delle più belle vie del mondo! E’ completamente pedonalizzato, e quasi privo di esercizi commerciali. Last but not least, Via Delle Volte, una strada acciottolata di due km, che attraversa tutta Ferrara!

Anche la cucina ferrarese è legata alla presenza a Ferrara della Corte Estense, che considerò la città luogo di eccellenza per la ricerca culinaria del tempo. Basti pensare alle seguenti specialità: il Pan Pepato, preparato con il cioccolato che, a quei tempi, era considerato un bene di lusso; la Salama da Sugo, un particolarissimo salume da cuocere, molto saporito, descritto tanti anni fa da Mario Soldati nel corso di una fortunata trasmissione televisiva; il Pasticcio di Maccheroni, una specie di scrigno, un contenitore di pasta frolla contenente un pasticcio di maccheroni al sugo con besciamella e funghi.

E terminiamo con l’Osteria più antica al mondo: Albrindisi, situata in uno stretto vicolo a fianco della Cattedrale; una storia di quasi 600 anni che le è valsa una citazione nel Guinness dei Primati. L’Osteria esisteva già nel 1435, quando si chiamava “Hostaria del Chiuchiolino” (Osteria dell’ubriaco): oggi è una meta molto ricercata sia da turisti che dagli stessi Ferraresi.

Scopri con Emilitaly questa splendida città!

Alcune nostre proposte completamente personalizzabili:

Back To TopBack To Top